Lufthansa experience

Capodanno cinese 2018: 5 regole per festeggiarlo secondo tradizione

14 febbraio 2018 127 0 0

In Occidente l’inizio dell’anno nuovo cade sempre il primo di gennaio, ma non succede così ovunque: in Cina, infatti, il giorno di Capodanno cambia ogni anno, in relazione al calendario lunare. Il nuovo anno, di conseguenza, può iniziare un giorno qualunque tra il 21 gennaio e il 20 febbraio: nel 2018, ad esempio, il Capodanno Cinese arriverà venerdì 16 febbraio, giorno in cui inizierà l‘anno del Cane (uno degli animali che, insieme al maiale, alla scimmia, al topo, al bue, alla tigre, alla capra, al coniglio, al drago, al serpente e al cavallo, rispose alla chiamata del Buddha entrando così di diritto nell’Oroscopo cinese).

Luci, suoni, sapori e profumi: il Capodanno cinese è una vera e propria festa per tutti i sensi. Ma, ancor prima di essere un momento di svago, è un rito, e in quanto tale contempla dei passaggi e delle regole da rispettare, così da poter contare su un nuovo anno fortunato e felice.
Scopriamo insieme le cinque regole fondamentali per festeggiare il Capodanno cinese seguendo la tradizione alla lettera!

1 – Pulire a fondo casa

Durante i giorni che precedono il Capodanno cinese tutti quanti provvedono ad una meticolosa e appassionata pulizia della propria casa. Non è una semplice operazione di riordino per accogliere al meglio eventuali invitati, bensì un vero e proprio rito che permette di spogliarsi del ‘vecchio’ per meglio accogliere il ‘nuovo’. Si puliscono le finestre, si lucidano i pavimenti e si spolvera l’intera casa, così da eliminare ogni eventuale ‘sfortuna’ dell’anno passato, lasciando spazio alla buona sorte. Allo stesso modo, però, per assicurarsi che la buona fortuna del nuovo anno non possa essere eliminata per sbaglio, il giorno di Capodanno è vietato spolverare la casa.
Questa tradizione è molto radicata tra i cinesi, tant’è che un tempo, quando i bagni e le docce calde non erano frequenti come lo sono ora, era norma comune farsi un bagno d’eccezione per dare il benvenuto all’anno nuovo.

2 – Usare buste e decorazioni rosse

Come è facile capire dalle immagini e dalle fotografie dei capodanni cinesi, il rosso durante quelle ore è un colore davvero onnipresente, con lampade, poster e ghirlande a decorare case e strade. E non sono gli unici elementi scarlatti tipici di questa festività cinese: non c’è infatti Capodanno senza le tradizionali buste rosse contenenti soldi che i membri adulti delle famiglie regalano ai più giovani.

3 – Mangiare ravioli, gnocchi di riso e mandarini cinesi

Nel nord della Cina, per festeggiare il nuovo anno, è tradizione servire a tavola ravioli e gnocchi di riso, mentre nel meridione del Paese non si può festeggiare il Capodanno senza il Nian gao, ovvero senza una torta preparata con dello speciale riso dolce glutinoso. E per assicurarsi un buon carico di fortuna, a fine pasto vengono sempre serviti i mandarini cinesi, considerati come un esplicito simbolo di buona sorte.

4 – Cenare in famiglia

Quella della vigilia dell’anno nuovo è la cena più importante in assoluto per i cinesi, e per questo viene fatta rigorosamente in famiglia, la quale proprio in questa occasione si riunisce sotto lo stesso tetto, con il felice ritorno anche dei componenti che vivono lontano.

5 – Lanciare fuochi d’artificio

L’anno nuovo cinese viene salutato con i fuochi d’artificio, i quali hanno tradizionalmente il compito di scacciare il male. E non è tutto qui: è credenza comune che colui che lancia il primo fuoco d’artificio potrà godere di un nuovo anno particolarmente fortunato. In molte città cinesi – come del resto anche nella maggior parte delle città italiane – le autorità hanno però posto dei limiti circa l’utilizzo di botti e di fuochi d’artificio, così da garantire una festività in piena sicurezza per tutti quanti, famiglie comprese.

share TWEET share