Lufthansa experience
Costa Rica

Costa Rica, paradiso esotico del turismo sostenibile

21 settembre 2017 275 0 1

Un posto al sole, anche d’inverno

Le giornate si stanno accorciando e se nemmeno voi sapete rassegnarvi all’arrivo dell’autunno e quindi dei mesi freddi è giunto il momento di prenotare le vacanze al sole per quest’inverno. Sapere di avere in programma una vacanza in un paradiso esotico è il giusto antidoto per sopportare il freddo invernale. Non necessariamente la solita vacanza però, qualcosa di diverso, di lontano dal turismo di massa: un bel viaggio solidale e sostenibile ed il Costa Rica potrebbe essere la meta ideale per una vacanza da sogno tutta da ricordare.

Pensando al turismo responsabile e sostenibile non si può infatti che puntare il dito sulla mappa sopra a quel piccolo paradiso dell‘America Centrale che è il Costa Rica. Qui infatti la natura regna davvero sovrana, ben oltre ai soliti slogan da agenzia di viaggi: un terzo del territorio è infatti incluso in parchi e riserve naturali, così da offrire un rifugio sicuro per le numerose specie protette del Paese. Il periodo migliore per visitare questo Paese e godere anche delle sue splendide spiagge è certamente quello che corre tra dicembre e aprile, così da evitare la lunga stagione delle piogge. E sono proprio le precipitazioni abbondanti dei restanti mesi dell’anno a ricoprire il Costa Rica delle sue famose e lussureggianti foreste pluviali, tant’è che, come spiegano i costaricani, non si può dire di aver vissuto il paese senza aver attraversato – a piedi o a cavallo – almeno una delle sue indimenticabili foreste.

Costa Rica turismo ecosostenibile

Se la ricchezza della biodiversità naturale, insieme alla costitutiva tutela dell’ambiente, ne fanno una vera e propria meta privilegiata per gli amanti del turismo sostenibile, l’attenzione che le istituzioni costaricane stanno indirizzando alla protezione delle popolazioni indigene ne fanno anche una meta privilegiata dei viaggi solidali. Popolazioni come i Bribrì, per esempio, sopravvivono ancora oggi fuori dal tempo nelle vicinanze del Parco Nazionale di Cahuita: solo ultimamente questa comunità, fortemente legata ad una visione spirituale del mondo, si è aperta sensibilmente al turismo responsabile e non improvvisato. Il turista perfetto, per le popolazioni indigene costaricensi, è quello che sa osservare, capire ed apprezzare il loro particolare mondo, senza però rovinarlo con il caos della società moderna.

La Conferenza Internazionale del Turismo Sostenibile

Date queste premesse, difficilmente si poteva individuare una location migliore del Costa Rica per la sesta edizione della Conferenza Internazionale del Turismo Sostenibile Pianeta, Persone e Pace – P3, organizzata dalla Cámara Nacional de Ecoturismo y Turismo Sostenible (Canaeco). Già durante le edizioni passate questa conferenza ha dato i suoi frutti, stabilendo un solido progetto di cooperazione triangolare tra Uruguay, Spagna e Costa Rica nello studio del turismo sostenibile e del cambiamento climatico.

Spiagge paradisiache, mare cristallino, foreste lussureggianti e un profondo rispetto per la natura… serve altro per voler organizzare un viaggio sostenibile in Costa Rica? Un biglietto aereo! Dal 29 marzo 2018 vola a San José con Lufthansa, puoi prenotare fin d’ora e approfittare delle migliori offerte.

Come si fa a non essere affascinati da un popolo così allegro e cordiale, il cui motto è proprio ‘pura vida‘?

share TWEET share