Lufthansa experience
Safari con i bambini

Safari con i bambini: mete e consigli per esplorare la natura selvaggia

10 maggio 2018 144 0 0

La maggior parte delle persone pensa che un safari sia totalmente impensabile per una famiglia con bambini al seguito. Levatacce all’alba, ore e ore in auto su strade sterrate, lunghe attese… ci sono però altre persone che, andando contro l’opinione più comune, sono partite per l’Africa insieme ai propri bimbi. Una volta tornate, in genere, affermano che il safari in famiglia è stato senza ombra di dubbio la vacanza più bella della loro loro vita.

Davvero, dunque, si può fare un safari con i bambini? Assolutamente sì, e sempre insieme ai più piccoli è possibile divertirsi e passare delle giornate indimenticabili in alcuni dei posti più selvaggi del nostro pianeta. La vicinanza con degli animali che di solito si vedono solo in televisione o sulle riviste, lo stare a contatto con delle popolazioni tutte da scoprire, la bellezza mozzafiato del continente africano, sono tutti elementi che possono donare ad una famiglia dei momenti unici. Ma a partire da quale età i bambini possono partecipare ad un safari?

Ebbene, tutto dipende dalla meta e dal tipo di safari che si ha in mente di fare, in quanto alcuni tour organizzati non accettano bambini sotto i 6, gli 8 e i 16 anni. La maggior parte dei trek alla ricerca dei gorilla, in Uganda, sono per esempio vietati al di sotto dei 15 anni. Una buona fetta dei parchi africani sono infatti visitabili solo con una guida, mentre in altri casi è possibile noleggiare un’automobile con la famiglia e muoversi in piena autonomia – con il massimo della prudenza, ovviamente. È questo il caso del Kruger National Park nel nord-est del Sudafrica e dell’Etosha National Park, in Namibia: seguendo delle basilari regole di sicurezza, è così possibile portare anche i bambini più piccoli in un vero e proprio safari. Va inoltre sottolineato che in Namibia e in Sudafrica, specialmente in certi periodi, il rischio di malaria è davvero basso, e che entrambi i Paesi, con le dovute attenzioni, sono sicuri per un viaggio in famiglia.

In taluni casi, quindi, è possibile portare con sé bambini piccoli, mentre per i tour organizzati esistono spesso dei limiti di età. Al di là delle regole scritte, va sottolineato che è soprattutto il tipo di safari che si vuole intraprendere a definire l’età minima: dei bambini di 6 anni non possono tollerare allegramente delle continue sveglie all’alba e tanti giorni di seguito in un’automobile in mezzo alla savana. Più piccoli sono i bambini, dunque, più brevi dovrebbero essere le sessioni del safari, dedicando magari mezza giornata all’osservazione degli animali, e l’altra metà alla visita di una città, o ad una tranquilla passeggiata.

Di certo la maggior parte dei bambini, quando pensa ad un safari, smania per vedere il re della foresta, ovvero il leone. Per andare sul sicuro ed essere certi di poter mostrare questi maestosi felini ai propri figli, i migliori parchi sono il Masai Mare, in Kenya, e le riserve private del Sudafrica, come Madiwke, Timbavati e Sabi Sand. Ovviamente, però, quando si parla di animali selvaggi e potenzialmente feroci è necessario rispettare delle norme di sicurezza, soprattutto in presenza di bambini.

Fintanto che le regole vengono rispettate, un safari non è per nulla pericoloso, nemmeno per i più piccoli. É necessario ricordarsi di stare per tutto il tempo all’interno dei veicoli: il fatto di non vedere degli animali, infatti, non significa che non ce ne siano nelle vicinanze. Oltre a questo, va ricordato che non bisogna mai, per nessun motivo, esporre le braccia al di fuori dei finestrini, neanche per fare una fotografia veloce, e che è altamente consigliabile evitare di fare troppo rumore. Rispettate queste fondamentali regolette, un safari può trasformarsi nell’esperienza più affascinante della vostra vita – e di quella dei vostri bambini!

Siete pronti a partire all’avventura con i vostri bimbi? Allora scoprire tutti i voli Lufthansa per l’Africa e programmate il vostro safari. Se invece volete fare un viaggio in una meta più vicina, scoprite l’Europa in famiglia! Prenotando entro il 13 maggio 2018, i bambini fino agli 11 anni viaggiano con tariffe ridotte fino al 50%. Scoprite i dettagli dell’offerta!

share TWEET share